Scigliano: Incendio alle ferrovie Calabre

Categoria principale: News
Categoria: News & Foto
Creato Mercoledì, 27 Aprile 2005 02:00
Pubblicato Martedì, 05 Ottobre 2010 22:51
Visite: 2762

Ore 24,05 viene notata una lunga colonna di fumo nero, illuminata da una luna maestosa. Ad uno sguardo più attento si notano delle fiamme che sembrano provenire dalla stazione. Le fiamme sono alte e rosse, non può che essere un incendio! Viene allertato immediatamente il 112 e dopo aver reclutato altre persone nella piazza del paese, si corre tutti alla stazione. Un unico pensiero, qualcuno dorme all’interno della stazione ? Si sarà accorto del pericolo?
Arrivati sul posto ci si rende conto che l’ incendio ci sta, ma a bruciare sono dei mezzi meccanici a ridosso della stazione , alcuni dei quali sui binari.
Suoniamo come pazzi al campanello, sopra ci sta l’alloggio del capostazione. Suoniamo ancora , una finestra si apre , si affaccia il capostazione assonnato che messo al corrente del pericolo accende tutti i lampioni esterni e scende giù. Davanti all' incendio ci si rende subito conto della sua gravità. Il fuoco ha già bruciato una betoniera e si sta allargando su una grossa motrice con funzioni particolari di fissaggio delle rotaie, di proprietà dell’ impresa Ventura che sta effettuando alcuni lavori di manutenzione. Accanto ci stanno due pulman delle Ferrovie Calabre, tre auto e un camioncino. In più le fiamme minacciano le travi in legno del magazzino della stazione adiacente alla stessa.
Minaccia di essere un vero inferno !
Si allerta anche il 115, che parte immediatamente da Cosenza. Qualcuno a sprezzo del pericolo rimuove una delle auto, il caldo e le fiamme dense e rosse accompagnate da sinistri rumori sconsigliano a più di avvicinarsi troppo. Ore 01,10 arrivano i pompieri, seguiti poi dai carabinieri. I pompieri lavorano alacremente e dopo circa un’ora riescono a spuntarla sull’ incendio.
Qualche momento di panico si è avuto alla scoperta di una bombola di gas avvolta dalle fiamme. Un pompiere la sposta protetto dall’ acqua e dirige su di essa un getto di acqua costante. Si scopre dopo che la bombola era piena. Per fortuna non è esplosa , poco distante sul camioncino c’erano anche due bombole di acetilene per una fiamma ossidrica. Qualche minuto più tardi, forse il bilancio dei danni sarebbe stato veramente apocalittico.
Ore 02,00 il rogo è stato spento, attorno lamiere roventi assetate ancora di acqua che i pompieri generosamente continuano ad erogare, fumo, vapore e un odore acre di bruciato. Nel frattempo arrivano gli operai dell’ impresa proprietaria dei mezzi, che lavorano non molto distante, i quali non possono fare altro che constatare i danni. Ore 02,10 i pompieri smettono di erogare acqua, e i carabinieri iniziano con le procedure di rito.
Ore 02, 40 fine delle operazioni tutti a casa.
Segue sotto il resoconto fotografico degli eventi.

Mezzi meccanici a fuoco

...minacciate le travi in legno

...ci si accorge della gravità del rogo

...le fiamme si fanno minacciose

...arrivo dei pompieri

...lavorano alacremente

... allontanata una bombola di gas

vapore dalle lamiere roventi

non resta che constatare i danni

 

non resta che constatare i danni

Condividi